L’ACQUA

Salmo 50
Rinnovami, Signore, con la tua grazia.

 

Pietà di me, o Dio, nel tuo amore; 
nella tua grande misericordia 
cancella la mia iniquità.

Lavami tutto dalla mia colpa,

dal mio peccato rendimi puro. 
 

Tu gradisci la sincerità nel mio intimo,

nel segreto del cuore m’insegni la sapienza.

Aspergimi con rami d’issòpo e sarò puro;

lavami e sarò più bianco della neve. 
 

Crea in me, o Dio, un cuore puro,

rinnova in me uno spirito saldo.

Non scacciarmi dalla tua presenza

e non privarmi del tuo santo spirito. 
 

Rendimi la gioia della tua salvezza,

sostienimi con uno spirito generoso.

Signore, apri le mie labbra

e la mia bocca proclami la tua lode. 

RIFLESSIONE:

 

Un simbolo dello Spirito è l’acqua. 

Specialmente per un popolo che vive ai margini del deserto, come il popolo ebraico, l’acqua è il simbolo della vita. Anzi è più che un simbolo. Potremmo dire che è un richiamo quasi sensoriale alla vita.

Con questo simbolo la Scrittura, chiaramente, ha voluto dirci che lo Spirito è colui che dà la vita. 

Quale vita? Dobbiamo precisare bene. 

L’uomo d’oggi vuole la vita, vuole viverla intensamente prolungarla il più possibile. Nietzsche ha addirittura teorizzato l’ideologia della salute: l’uomo vero sta in piena salute ed ha volontà di potenza… Niente di tutto ciò: quando si parla dello Spirito che dà la vita, si intende un’altra vita: la vita soprannaturale, non una supervita naturale, come voleva Nietzsche, ma una vita soprannaturale: la vita di Gesù e la vita della Trinità, che è stata riversata in noi dal battesimo

ORA TOCCA A TE 

 

SEGLI FRA QUESTI 2 STATI D’ANIMO E PREMI PLAY

Se ti senti GRATO per qualcosa ascolta:

Mentre se ti senti INSODDISFATTO puoi ascoltare:

1 Reply to "L’ACQUA"

  • comment-avatar
    Marina 15 Maggio 2020 (15:46)

    Bellissima iniziativa….Ti fanno riflettere molto le parole scritte ed è proprio tu descritto bene

Leave a reply

Your email address will not be published.

I commenti sono moderati.
La moderazione potrà avvenire in orario di ufficio dal lunedì al venerdì.
La moderazione non è immediata.