Proroga sospensione delle attività fino al 3 Aprile

Carissimi,

ritorniamo sull’argomento del coronavirus per integrare il messaggio inviato a tutti voi in data 4 marzo 2020.

Tutte le attività sono sospese fino al 3 Aprile 2020, sia all’interno delle sedi, che all’esterno. Per attività intendiamo: uscite, pernottamenti, campi, riunioni di staff, di reparto, di branco, di clan/fuoco, di Comunità capi e tutto ciò che viene fatto all’esterno.

Siamo tutti chiamati a comportamenti responsabili come i nostri Presidenti, Capo Guida, Capo Scout e A.E. Generale ci hanno invitato a fare facendo nostre le indicazioni che il governo ha emanato con i recenti decreti.

In questi giorni abbiamo appreso che alcuni gruppi si stanno organizzando per prestare servizio a chi ne ha più bisogno (spesa al supermercato, medicine, posta, ecc.) iniziative lodevoli ma in questo momento il governo ci chiede di stare fermi e di restare il più possibile a casa per non innescare quella sequenza di infezioni da covid19 che potrebbe essere particolarmente pericolosa nella nostra Regione poiché le condizioni della sanità calabrese sono quelle di una perenne emergenza; a maggior ragione in questo tempo.

Ricordiamo a tutti di attenersi alle disposizioni date e a quelle che il governo ha diffuso sul tutto il territorio nazionale.

Iniziative prese da singoli gruppi sono sotto la responsabilità, civile e penale, delle Comunità Capi; inoltre se nelle attività sono coinvolti i ragazzi/e bisogna informare i genitori e avere la loro approvazione anche se sono maggiorenni.

La richiesta che viene dalle istituzioni è chiara: avere comportamenti responsabili, evitare affollamenti, restare il più possibile in casa. Su queste indicazioni è importante la nostra testimonianza nei confronti dei ragazzi e delle loro famiglie.

Affettuosi saluti.

I Responsabili Regionali e A.E. Carmelina, Claudio e Padre Enzo e il Comitato Regionale