Convegno Regionale “Leonardo 2.0: alle radici dell’essere capo in Agesci”

Il Battesimo è il “fondamento della vita cristiana, è il ponte che Gesù ha costruito tra sé e noi, la strada per la quale si rende a noi accessibile; è l’arcobaleno divino sulla nostra vita, la promessa del grande sì di Dio, la porta della speranza e, nello stesso tempo, il segno che ci indica il cammino da percorrere in modo attivo e gioioso per incontrarlo e sentirci da Lui animati”.

(Benedetto XVI, Omelia, 13 gennaio 2008)

 

Abitare la terra con fede, sporcandosi le mani, non sottraendosi alle sfide, che vanno dal contesto locale in cui viviamo a quelle – inestricabilmente connesse – della società e del mondo globalizzato, cui pure apparteniamo. Abitare la terra con un impegno di servizio concreto, con un progetto che a mano a mano si precisa… ma la terra va abitata nella gioia che viene dal Signore, confidando in Lui, senza sentirsi “il salvatore del mondo”, ma d’altra parte senza neppure sottrarsi alle sfide che ci circondano.

(D. Tettamanzi, “Vivere nel mondo come veri adoratori di Dio”, GMG 2005)

 

Carissimi tutti, vi giunga affettuoso il nostro saluto, unitamente a quello di tutto il Comitato. Nel corso degli ultimi incontri, più volte ci siamo detti che quello dell’arte del discernere, deve diventare uno stile personale e comunitario permanente che possa portare, attraverso un confronto reale e sincero con la “Parola senza Tempo” che è quella di Dio, a ridare significatività e colore alla nostra primordiale chiamata al servizio nell’Agesci. Il momento della scoperta, che per i capi dell’Associazione, segna uno stile con il quale approcciarsi al mondo dei ragazzi e dei giovani prima ancora che al metodo educativo scout, deve tradursi in una continua ri-scoperta del senso cristiano del proprio essere e del proprio agire attraverso un cammino di autentico discernimento personale. Un ripensare a se stessi, in quanto battezzati ossia scelti per vocazione ed inviati dalla chiesa per continuare la sua missione di evangelizzare e d educare i piccoli. Un impegno nel ripensare che si rende necessario, al fine di recuperare la nostra identità e renderci ancora significativamente “Capi Educatori”. Pertanto, siamo tutti invitati, singolarmente e come Comunità Capi, a partecipare al Convegno regionale “Leonardo 2.0: alle radici dell’essere capo in Agesci” che si terrà Sabato 24 e Domenica 25 Novembre 2018 presso i locali della Scuola “E.Borrello” nel quartiere di Sambiase di Lamezia Terme (CZ).

Saremo affiancati da alcuni “compagni di strada”, tra i quali Marilina Laforgia, già presidente Nazionale Agesci.

Leggi la lettera di Convocazione ed il Programma dell’evento.