MS2017 – Pionieristica

“Tutti coloro che hanno avuto successo, come capi scout, avevano una qualità comune:

per essi gli uomini contavano prima di tutto;

lo Scoutismo era per essi una parola: ”i ragazzi”.

Nelle conversazioni li nominavano uno per uno.

 Ogni  tecnica,  ogni  tappa  dell’avventura,  ogni  gioco… erano…

  Giacomo, Remo, Daniele, Paolo, Maurizio…

  il loro Scoutismo non era direttivo ma liberatore.

 Essi liberavano tanto meglio quanto più conoscevano i loro ragazzi, uno ad uno, e li amavano uno ad uno, ciascuno con i suoi difetti e con i suoi pregi.

L’avventura per essi, era quella dell’anima dei loro ragazzi”.

(“Arte e tecnica del capo” di Michel Menu).

 

Dalla scelta del cordino al nodo più adatto; dalla scelta del legno alla costruzione del modulo; dall’idea di “qualcuno” alla “progettazione condivisa”; dal “sogno” agli “strumenti” per realizzarlo.

Simboli dell’esperienza sicuramente i sorrisi dei capi ma anche il piccolo “Ponte di Leonardo” che ci ha permesso di ‘chiacchierare’ sul contenuto valoriale e quindi la valenza educativa delle tecniche, cercando di ragionare sul Protagonismo di:

Giacomo, Remo, Daniele, Paolo e Maurizio…

Un progetto, questo del Multistage, che negli anni ci ha permesso di partire dal nostro “fare” dandoci la possibilità di verificarci sul nostro “essere”.

Dallo Staff Pioneristica e da tutti i capi che hanno partecipato  GRAZIE a chi ha pensato e voluto questi momenti.

 
HOME DEL MS2017