Giornata del Pensiero 2016

bannerTD2016BBCarissimi Capi,

su invito del Comitato della Zona Due Mari, con senso di profonda gioia e soprattutto di speranza, la stessa che anima il senso del nostro abitare la terra con coraggio e vivere con fede, vi partecipiamo di un’importante iniziativa che intendiamo rivolgere a tutti i gruppi della Regione Calabria.

La Giornata del Pensiero 2016 ormai imminente è, come ogni anno, occasione propizia per riflettere e agire in merito a tematiche educative a noi care. Il tema di quest’anno è la CONNESSIONE, come racconta la citazione riportata sopra che è tratta dal materiale  (scaricabile anche a fine articolo) diligentemente sviluppato da WAGGS.

La connessione è una forma di relazione, è incontro che mira a costruire legami superando facili divisioni. Una relazione che, una volta intessuta, ci rende gioiosamente corresponsabili gli uni degli altri, coautori della felicità nostra e delle nostre comunità.

Nel solco di questa traccia, riteniamo doveroso segnalarvi una situazione che necessita di attenzione e di concreta vicinanza. Ci riferiamo a Enza e Tiberio Bentivoglio, titolari della Sanitaria S. Elia, che costituiscono un grande esempio di impegno civile e sociale da oltre due decenni. Enza e Tiberio hanno saputo sempre denunciare e risollevarsi da tanti attentati, indirizzati prima ai loro beni e infine alla stessa persona di Tiberio. Oggi, dopo tanti anni di ostinata e dignitosa resistenza alle angherie della criminalità, chiedono aiuto per ripartire in un bene confiscato del centro di Reggio Calabria, ottenuto a fronte del pagamento di un canone di locazione e della realizzazione di impegnativi lavori di ristrutturazione.

Il Comitato “Un seme per Enza e Tiberio” si è costituito proprio per aiutare Tiberio e Enza a reperire i fondi necessari per fare ripartire la loro attività commerciale nei nuovi locali (sul relativo sito troverete ogni informazione e gli estremi bancari per il versamento).

Il Comitato nasce in seno a “Libera” ed in continuità con la rete antiracket “Reggio Libera Reggio”, di cui l’AGESCI Zona Due Mari è partner e cofondatrice.

La Giornata del Pensiero 2016 può essere un’opportunità per aiutare questi nostri concittadini a non soccombere di fronte alla prepotenza e continuare ad essere esempi semplici e credibili della nuova via che può incarnarsi nella nostra terra, la via della legalità e del rispetto del lavoro e della dignità umana.

In seguito alla ricca esperienza vissuta dalla Zona Due Mari in occasione della giornata diocesana dello scoutismo, a cui ha partecipato anche Tiberio come testimone del “perdonare le offese”, le opere di misericordia corporale e spirituale ci richiamano ad essere persone ed educatori dalla spiritualità rinnovata, capace di nutrirsi in concretezza d’azione. Le parole di Tiberio, sempre disponibile a incontrare capi e ragazzi, ce lo ricordano: La fede mi ha sempre sostenuto e penso ci sia un tempo per il perdono; arriverà… ma prima serve il pentimento. La ndrangheta è male… ed il male ha radici perché il bene non ha fatto bene la sua parte ma si è voltato dal altra parte. Sta a noi tutti alzare la testa e cambiare le cose. La ndrangheta ha paura delle persone oneste”.

Vi invitiamo a considerare questa finalità nella raccolta del penny. Può davvero diventare un segno incisivo, l’avvio di una connessione capace di dare nuova energia a noi, ai nostri giovani, alla nostra cittadinanza.

Buona Giornata del pensiero!

I Responsabili e l’Assistente

dell’AGESCI Calabria

Carmelina, Fabrizio, don Massimo

I Responsabili e l’Assistente

Zona Due Mari

Antonella, Mimmo, don Ernesto

Referente Regionale Agesci

per Libera Calabria

Sergio

Agesci_Calabria_Giornata_del_Pensiero_2016.pdf

Thinking day TOOLKIT.pdf