Multistage: Esplorazione, Espressione, Hebertismo e Pionieristica

DSC_0321

Due giorni intensi di esperienze significative per ciascuna tecnica proposta: ESPLORAZIONE; ESPRESSIONE; HEBERTISMO e PIONERISTICA.

 Il forte entusiasmo derivante dall’esperienza stessa ha rappresentato un momento di “ricarica” e una forte “spinta motivazionale”, per continuare ad agire con i ragazzi.

L’aspetto dominante nei giorni dello stage è stato quello dell’ESSENZIALITA’ e della SPIRITUALITA’ SCOUT. Il contatto diretto con la natura (vissuto nel gruppo ESPLORAZIONE) e lo stile di vita sano (vissuto nel gruppo HEBERTISMO) hanno permesso di entrare naturalmente in relazione con il Signore, di porsi domande di senso tra la meraviglia del creato e la scoperta delle straordinarie potenzialità del nostro corpo e del suo linguaggio (gruppo PIONERISTICA ed ESPRESSIONE).DSC_0217

 I momenti vissuti per ciascuna tecnica hanno permesso di sperimentare su se stessi, cosa può provare un ragazzo in questi contesti, pertanto ognuno si è identificato con i “propri lupetti e coccinelle, esploratori e guide, rover e scolte”.

Dall’ESPERIENZA vissuta e dai SIMBOLI da essa tratti, si è passato al CONCETTO: si è colta la consapevolezza che attraverso l’uso intenzionale delle  tecniche si può riuscire ad educare alla PROGETTUALITA’, alla CONCRETEZZA e alla GRADUALITA’: stili comportamentali particolarmente necessari oggigiorno per contrastare la mentalità diffusa del “ tutto e subito” e per  favorire il riconoscimento dell’altro come fonte di arricchimento reciproco.

DSC_0218

L’INTENZIONALITA’ EDUCATIVA è il collante necessario che ci permette di coniugare correttamente le tecniche e gli strumenti all’interno del metodo.  Tutte le tecniche, inoltre, a prescindere dallo strumento adottato, aiutano ad alimentare nei ragazzi la FIDUCIA in se stessi e il “gusto” di  PROGETTARE e PROGETTARSI. Questo sviluppa il loro senso critico e la scoperta di una FEDE e di un PROGETTO più alti, da cui attingere per dare pieno senso alla vita e viverla in modo FELICE.

  Dall’ultima lettera di BP:

“…Io ho trascorso una vita felicissima e desidero che ciascuno di voi abbia una vita altrettanto felice. Credo che il Signore ci abbia mebpsso in questo mondo meraviglioso per essere felici e godere la vita. La felicità non dipende dalle ricchezze né dal successo, né dalla carriera, né dal cedere alle nostre voglie. Un passo verso la felicità lo farete conquistandovi salute e robustezza finché siete ragazzi, per poter essere utili e godere la vita pienamente una volta fatti uomini. Lo studio della natura vi mostrerà di quante cose belle e meravigliose Dio ha riempito il mondo per la vostra felicità. Contentatevi di quello che avete e cercate di trarne tutto il profitto che potete. Guardate al lato bello delle cose e non al lato brutto.

Ma il vero modo di essere felici è quello di procurare la felicità agli altri. Preoccupatevi di lasciare questo mondo un po’ migliore di come lo avete trovato e, quando suonerà la vostra ora di morire, potrete morire felici nella coscienza di non aver sprecato il vostro tempo, ma di avere fatto “del vostro meglio”. “Siate preparati” così, a vivere felici e a morire felici: mantenete la vostra promessa di esploratori, anche quando non sarete più ragazzi, e Dio vi aiuti in questo.

Il vostro amico BADEN POWELL”

 


spec

Visualizza la Sezione del MultiStage