4 buoni motivi per iscriversi allo stage di Espressione

rubik-teatroSe sei un/a capo L/C impareresti:

  1.  degli esercizi che, stimolando l’uso dei 5 sensi, sviluppano l’intelligenza dei bambini, ovvero favoriscono la loro crescita intellettuale, psicologica, sociale ed emotiva;
  2.  dei giochi espressivi che, sollecitando l’inventiva dei bambini dal punto di vista musicale, coreutico e narrativo, li rendono capaci di esprimere un pensiero libero, autonomo e divergente;
  3.  come ci si muove e si canta all’unisono, vibrando della stessa tensione emotiva, per diffondere un clima di famiglia felice;
  4.  come si inventano le storie, il linguaggio che prepara i bambini al mondo e al senso della vita.

 

Se sei un/a capo E/G apprenderesti:

  1. degli esercizi che, a partire dalla riscoperta della corporeità e delle emozioni, aiutano gli adolescenti – da una parte – ad acquisire il linguaggio dell’affettività e – da un’altra – a rimuovere quei blocchi che impediscono una sana evoluzione della relazione intra e inter-personale;
  2.  i fondamentali tecnici per passare dalle “scemette” alle drammatizzazioni, dall’intrattenimento bieco all’espressione, aiutando i ragazzi a rielaborare il proprio vissuto, alla luce dei valori cristiani e scout e in chiave “artistica”;
  3. che l’espressione è pura avventura: una strada che ti porta ad esplorare nuove terre e nuovi confini, di reagire alle avversità rimanendo saldi e pronti, di spingere un po’ più in là il senso di ciò che comunemente si conosce, di creare dal nulla attingendo a potenzialità insite ma ancora inespresse;
  4. che l’espressione è scouting: una tecnica che si fonda sull’osservazione, richiede valutazione e culmina nell’agire – nell’agire da un “palcoscenico” sulla mentalità e la storia dei singoli e del gruppo.

Se sei un/a capo R/S impareresti:

  1. degli esercizi che favoriscono la costituzione e il funzionamento della comunità, ruotando sulla scoperta dell’altro, sull’importanza del riflettersi per conoscersi, sull’affidarsi e lo svelarsi, sull’ascolto profondo e la sincronia, ecc.
  2.  degli esercizi che rafforzano la cognizione del servizio, implicando il mettersi nei panni dell’altro, accoglierlo e fare di sé un dono;
  3.  che l’espressione è agire politico, poiché serve a dichiarare e a trasmettere i valori in cui crediamo;
  4.  che l’espressione è una competenza da spendere in ogni ambito di servizio.

BCfull

 

 

Espressione: http://buonacaccia.net/event.aspx?e=3116