Evento Maestri di specialità 2015

tn_mds 3Noi Maestri di specialità, ovvero esploratori e guide più grandi, ci siamo incontrati per parlare e organizzare i campi di specialità 2015 che si terranno nei giorni 19, 20 e 21 Giugno, rivolti alle prime e seconde tappe.
Ognuno di noi è stato inserito come Maestro di Specialità in un ambito specifico in base alle specialità ed alle competenze possedute, di cui poi fare il Maestro.
Gli ambiti su cui saranno realizzati i campi di specialità sono:

  •  Mani abili
  •  Esplorazione in ambiente acqua
  •  Animazione espressiva
  •  Esplorazione e Sherpa

Ognuno di noi in questi due giorni ha imparato a fare anche cose nuove che comunque potranno servire al campo di Giugno. Io e altri ragazzi di animazione espressiva con Santo, un “pagliaccio clandestino”, abbiamo imparato cosa significa recitare, salire su un palco e dare le giuste emozioni recitando. Abbiamo espresso la felicità e la tristezza, abbiamo notato che l’unione fa la forza, che comunque ognuno di noi ha un suo spazio e possiamo provare disagio quando un’altra persona lo invade. Dopo abbiamo anche provato a interpretare personaggi diversi da noi quindi: una camminata diversa, una voce diversa, un nome diverso e anche …un diverso modo di comportarsi e questo utilizzando tutto quello che ci aveva insegnato prima.
I ragazzi che si sono sperimentati in ambito nautico invece hanno imparato come si nuota e come si salva una persona in caso di annegamento. Hanno sperimentato due tecniche sono di “salvamento”: per prima cosa sempre tranquillizzare la persona, per poi prenderla sotto le ascelle e trascinarla a riva, questo quando la testa è sopra l’acqua; quando invece si vede che la testa è anche lei sott’acqua si prende dal mento e con l’altra mano si nuota fino a riva.
I ragazzi che hanno progettato il campo di esplorazione invece, sono stati in una palestra attrezzata dove hanno sperimentato le loro capacità di mantenere l’equilibrio, e dove hanno imparato le tecniche dell’arrampicata in sicurezza che è anche molto utile oltre che per il campo di Sherpa anche per uscite di reparto o di sq.

tn_mds 2
L’ultimo gruppo è quello di mani abili che ha costruito delle “Bolas”: nastri attaccati a un sacchetto pieno di farina con intorno un pò di stoffa per abbellirlo e con un cordino che permette di ruotarle velocemente con due o tre dita. Ci hanno fatto vedere come si usano e come si costruiscono. Tutto questo grazie agli insegnamenti di Chiara un’altra “pagliaccia clandestina”.
Due giorni per imparare e organizzare questi quattro campi, esperienze nuove che arricchiranno sia noi che i più piccoli.

tn_mds1

Lamezia Terme Sambiase 11-12 aprile 2015

Anna Talarico

Sq. Gazzelle L.T.6